Chiesa di San Francesco

La Chiesa di San Francesco si affaccia su Piazza del Popolo, assieme al Palazzo dei Capitani del Popolo. È uno dei più importanti esempi di architettura francescana in Italia, ed in assoluto il più importante edifico del genere nelle Marche. Lo spunto per la sua costruzione è stato dato da una visita di San Francesco in città. Una particolarità della chiesa è la differenza tra la denominazione e la consacrazione: pur se chiamata col nome di Chiesa di San Francesco, è stata consacrata a San Giovanni Battista. San Francesco riuscì a colpire la comunità ascolana, al punto di essere seguito da un nutrito gruppo di giovani, che costituirono il primo nucleo di francescani nella zona. Il loro luogo di ritiro spirituale divenne la zona di Campo Parignano. Nel 1257 i frati ebbero il permesso di trasferirsi all’interno delle mura cittadine. L’anno successivo fu posta la prima pietra per la costruzione dell’edificio religioso. La Chiesa di San Francesco fu consacrata nel 1371, ancora incompleta. L’ultimo intervento sull’edificio fu la costruzione della cupola, alla fine del XVI secolo. Nel secolo successivo fu ultimata la facciata principale. Nel XIII secolo furono tolti alcuni elementi decorativi interni all’edificio, a causa di un restauro che aveva la pretesa di restituire l’edificio agli splendori originali. La bellezza e l’armonia dell’edificio ne risentirono in modo importante.

Foto: Wikimedia Commons
Chiesa di San Francesco - Ascoli Piceno

Se vuoi segnalare un'inesattezza sulla fonte di questo monumento clicca qui

* Le voci contrassegnate con l'asterisco sono obbligatorie

Allegato

Informativa ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003

In conformità alle disposizioni previste dall'art.13 del D.Lgl. 30.6.2003 n° 196 - "codice della privacy" vi informiamo che:

Le informazioni in nostro possesso sono relative ai dati di navigazione (non direttamente identificativi e trattati esclusivamente ad uso statistico) e ai dati personali volontariamente forniti dagli utenti attraverso i moduli di contatto del sito.

I dati raccolti sono trattati in via esclusiva da Geoplan S.r.l., per le proprie finalità istituzionali e statistiche, nonchè per poter erogare i servizi richiesti dall'utente.

Geoplan S.r.l. si impegna a non diffondere i dati in suo possesso a terzi.

Geoplan S.r.l. non è in possesso e non tratta dati sensibili o giudiziari.

Il responsabile del trattamento dei dati raccolti è identificabile nel legale rappresentante di Geoplan S.r.l..

Ai sensi dell'art. 7 del codice della privacy, il titolare dei dati ha diritto d'accesso ai suoi dati personali e potrà richiedere, in qualsiasi momento ed in modo gratuito:

la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità del loro trattamento.

l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati, nonchè la loro modifica o cancellazione.

* Le voci contrassegnate con l'asterisco sono obbligatorie

Chiesa di San Francesco
Ascoli Piceno

* Le voci contrassegnate con l'asterisco sono obbligatorie

Informativa ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003

In conformità alle disposizioni previste dall'art.13 del D.Lgl. 30.6.2003 n° 196 - "codice della privacy" vi informiamo che:

Le informazioni in nostro possesso sono relative ai dati di navigazione (non direttamente identificativi e trattati esclusivamente ad uso statistico) e ai dati personali volontariamente forniti dagli utenti attraverso i moduli di contatto del sito.

I dati raccolti sono trattati in via esclusiva da Geoplan S.r.l., per le proprie finalità istituzionali e statistiche, nonchè per poter erogare i servizi richiesti dall'utente.

Geoplan S.r.l. si impegna a non diffondere i dati in suo possesso a terzi.

Geoplan S.r.l. non è in possesso e non tratta dati sensibili o giudiziari.

Il responsabile del trattamento dei dati raccolti è identificabile nel legale rappresentante di Geoplan S.r.l..

Ai sensi dell'art. 7 del codice della privacy, il titolare dei dati ha diritto d'accesso ai suoi dati personali e potrà richiedere, in qualsiasi momento ed in modo gratuito:

la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità del loro trattamento.

l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati, nonchè la loro modifica o cancellazione.