Palazzo Albicini

Palazzo Albicini è un celebre palazzo storico della città di Forlì. Edificato tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento, questo palazzo incorpora il complesso delle dimore degli Ordelaffi, abbandonate quando la casata nobiliare elesse il Palazzo Comunale a dimora ufficiale. Intorno al 1472 il palazzo rinascimentale gode ancora di un periodo di sfarzi con Pino III prima di passare di proprietà alla famiglia Albicini nel corso del XVI secolo. Infatti, per volontà di Giuseppe Albicini (1589-1668) il complesso edilizio e i templi di famiglia subiscono una radicale riforma all’insegna di un rinnovato spirito di decoro civico. Il prospetto principale si staglia maestoso e rigoroso nelle sue linee seicentesche, sviluppandosi in una struttura orizzontale allungata cadenzata da tre file di finestre e circoscritta da pilastrate in bugnato angolare. Nei due secoli successivi il fronte subisce ulteriori cambiamenti: viene trasformato in un organismo unico maggiormente lineare senza dislivelli. Tuttavia questa ristrutturazione non comportò alterazioni profonde sull’assetto generale, tuttora considerato esempio della tipologia residenziale dei palazzi cinquecenteschi. Vale la pena menzionare le piccole sale con volte ad ombrello al pianterreno e, sempre sullo stesso piano, il meraviglioso affresco di Carlo Cignani, raffigurante l’Aurora, collocato in un sfarzoso salone a cui trasmette il tipico gusto barocco.

Foto: Turismo di Forlì
Palazzo Albicini - Forlì

Se vuoi segnalare un'inesattezza sulla fonte di questo monumento clicca qui

* Le voci contrassegnate con l'asterisco sono obbligatorie

Allegato

Informativa ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003

In conformità alle disposizioni previste dall'art.13 del D.Lgl. 30.6.2003 n° 196 - "codice della privacy" vi informiamo che:

Le informazioni in nostro possesso sono relative ai dati di navigazione (non direttamente identificativi e trattati esclusivamente ad uso statistico) e ai dati personali volontariamente forniti dagli utenti attraverso i moduli di contatto del sito.

I dati raccolti sono trattati in via esclusiva da Geoplan S.r.l., per le proprie finalità istituzionali e statistiche, nonchè per poter erogare i servizi richiesti dall'utente.

Geoplan S.r.l. si impegna a non diffondere i dati in suo possesso a terzi.

Geoplan S.r.l. non è in possesso e non tratta dati sensibili o giudiziari.

Il responsabile del trattamento dei dati raccolti è identificabile nel legale rappresentante di Geoplan S.r.l..

Ai sensi dell'art. 7 del codice della privacy, il titolare dei dati ha diritto d'accesso ai suoi dati personali e potrà richiedere, in qualsiasi momento ed in modo gratuito:

la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità del loro trattamento.

l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati, nonchè la loro modifica o cancellazione.

* Le voci contrassegnate con l'asterisco sono obbligatorie

Palazzo Albicini
Forlì

* Le voci contrassegnate con l'asterisco sono obbligatorie

Informativa ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003

In conformità alle disposizioni previste dall'art.13 del D.Lgl. 30.6.2003 n° 196 - "codice della privacy" vi informiamo che:

Le informazioni in nostro possesso sono relative ai dati di navigazione (non direttamente identificativi e trattati esclusivamente ad uso statistico) e ai dati personali volontariamente forniti dagli utenti attraverso i moduli di contatto del sito.

I dati raccolti sono trattati in via esclusiva da Geoplan S.r.l., per le proprie finalità istituzionali e statistiche, nonchè per poter erogare i servizi richiesti dall'utente.

Geoplan S.r.l. si impegna a non diffondere i dati in suo possesso a terzi.

Geoplan S.r.l. non è in possesso e non tratta dati sensibili o giudiziari.

Il responsabile del trattamento dei dati raccolti è identificabile nel legale rappresentante di Geoplan S.r.l..

Ai sensi dell'art. 7 del codice della privacy, il titolare dei dati ha diritto d'accesso ai suoi dati personali e potrà richiedere, in qualsiasi momento ed in modo gratuito:

la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità del loro trattamento.

l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati, nonchè la loro modifica o cancellazione.